Shadowhunters Wiki
Advertisement

L'ultima sfida all'istituto di New York è il nono racconto delle Cronache di Magnus Bane

Descrizione[]

Magnus incontra Valentine in battaglia mentre il Circolo attacca i Nascosti di New York.

Al tempo della rivolta, il Circolo insegue i Nascosti a New York... e gli Shadowhunter dell'Istituto devono decidere se unirsi a lui o combattere con Magnus e la sua specie. Questa è la prima volta che Magnus vede Jocelyn, Luke e Stephen - ma non l'ultimo. Non passa molto tempo prima che Jocelyn lo cerchi...

Trama[]

New York City, 1989.

Magnus Bane aspetta la sua amica Catarina Loss dopo il suo turno fuori da una clinica per malati di AIDS dove lavora. È osservato da un uomo che lo prende in antipatia a causa del suo aspetto. L'uomo cerca di provocarlo con insulti che Magnus ignora. Pattugliando la polizia, l'uomo si allontana e Magnus ricorda come era il quartiere anni fa.

L'uomo riappare, dopo aver appena camminato intorno all'isolato per evitare la polizia, e attacca Magnus che usa la magia per mandarlo in volo su un idrante. Catarina esce dall'edificio mentre l'uomo riprende conoscenza e cerca di aiutarlo. Lui indietreggia, dicendole di non toccarlo perché lei è venuta dalla clinica, e scappa. Chiede a Magnus se sta bene e perché è fuori dalla clinica. Le spiega che è venuto a trovarla perché non è sicuro. È esausta e Magnus la porta a mangiare in un ristorante.

Mentre sono lì, discutono della recente apparizione del Circolo, il vero motivo per cui Magnus ha aspettato Catarina. Magnus si preoccupa di quello che gli Shadowhunter dell'Istituto di New York faranno se il Circolo arriverà a New York, dopo che Marian Whitelaw ha detto che il Conclave non aiuterà. Dopo aver finito di mangiare Magnus paga e porta Catarina a casa prima di tornare a casa lui stesso.

Verso l'una del mattino, Magnus nota un ragazzo che cammina fuori dalla finestra. Deduce dall'aspetto del ragazzo che è un lupo mannaro e lo lascia entrare. Il ragazzo spiega freneticamente a Magnus che il Circolo catturato la sua famiglia mentre erano in un rifugio di Nascosti a Chinatown e che è riuscito a fuggire per venire a cercarlo. Magnus manda il ragazzo a stare con Catarina. Prima di andarsene, invia un messaggio ai Whitelaws con l'indirizzo del rifugio e un breve riassunto della situazione, anche se dubita che verranno.

Magnus corre fino a Chinatown e trova il branco di lupi mannari accovacciato contro un muro, circondato da un gruppo di Shadowhunter. Scruta la folla alla ricerca di Valentine Morgenstern, ma non riesce a trovarlo. Invece, nota singoli membri, Robert e Maryse Lightwood, Lucian Graymark e Stephen Herondale, così come una porta alla fine della stanza sorvegliata da un Shadowhunter tarchiato.

Dopo una breve conversazione con Lucian, Magnus cerca di appellarsi a Stephen rivelando la sua amicizia con la sua famiglia il che è un errore, perchè Stephen ovviamente si vergogna dei suoi antenati che avevano conoscenze tra i Nascosti.

Magnus scambia alcune parole con gli Shadowhunter, ma non può fare a meno di fissare Stephen, a causa della sua somiglianza con Edmund Herondale. Stephen vede Magnus guardarlo e perde la pazienza, scagliando un coltello contro uno dei lupi mannari nonostante le proteste di Lucian.

Magnus devia il coltello con la magia mentre Robert prende un pugnale e lo getta verso di lui. Magnus oscura le luci con la magia e in quel momento i Whitelaws sfondano le finestre, Rachel Whitelaw prende il pugnale che si era conficcato nella sua spalla.

Magnus nota che tutti i Whitelaws sono presenti. Marian, suo marito Adam, suo fratello, e i due giovani cugini di Whitelaw sono tutti coperti di sangue. Nella luce fioca il Circolo non vede chi li sta attaccando e nel rumore non sentono Marian dire loro di gettare le armi. Scoppia un combattimento. Magnus evoca una palla di luce e cerca di raggiungere i lupi mannari, e incontra Stephen, che cerca di pugnalarlo. Magnus prova un improvviso odio per lui, volendo ucciderlo, ma lo risparmia per il bene di Tessa.

Marian li trova ed è illuminato dalla palla di luce di Magnus, scioccando Stephen mentre la riconosce. Afferma che i lupi mannari sono innocenti e lo attacca con la sua spada. Nel combattimento che ne seguì, Rachel Whitelaw fu uccisa da Robert, facendo sì che i Whitelaws combattessero ancora più duramente.

Magnus si dirige verso i lupi mannari che gli dicono che Valentine ha portato uno dei loro figli nell'altra stanza. Fa saltare in aria lo Shadowhunter che stava sorvegliando la porta e trova la ragazza all'interno, legata ad una sedia con monete d'argento attaccate agli occhi. Valentine le sta addosso, pretendendo di sapere dov'è suo fratello.

Magnus è infuriato e si scaglia contro Valentine con la sua magia, sbattendolo contro un muro. Si dirige verso la ragazza e le toglie le monete dagli occhi, sperando di guarirla, ma si rende conto che è già cieca. Mentre è distratto, Valentine lo pugnala.

Magnus si gira e viene accoltellato. Colpisce Valentine e lentamente lo allontana dal lupo mannaro. Attraverso la sua visione offuscata Magnus vede Marian sfidare Valentine, che oscilla la sua spada così forte che la taglia quasi a metà. Lucian appare sulla porta e corre verso la ragazza. La prende e cerca di confortarla, chiedendo a Valentine come potrebbe fare questo a un bambino. Magnus comincia a mettere in dubbio la sua antipatia per Lucian.

Valentine e Lucian si scambiano parole, con il lupo mannaro ancora tra le braccia di Lucian. Valentine si calma e permette a Lucian di portare il bambino ai lupi mannari. Rimasto solo, Magnus usa l'ultimo dei suoi poteri per guarire se stesso, e corre dietro di loro. Nella sala principale le luci sono di nuovo accese e la battaglia è finita; tutti i Whitelaws sono morti insieme a pochi membri del Circolo, e uno dei lupi. I restanti membri del Circolo sono presi dal panico, e si raggruppano intorno a Valentine, cercando rassicurazioni come bambini. Magnus non riesce a compatirsi per loro.

Valentine dice loro che hanno sostenuto la legge, e che devono dire al Conclave che i Whitelaws sono morti "a causa dei lupi mannari." Ignorando questo, Lucian prende la ragazza lupo mannaro e la riporta dal branco, e da sua madre. Lucian convince Valentine a smettere di attaccare il branco. Valentine accetta e abbraccia Lucian, ma Magnus nota lo sguardo nei suoi occhi e sospetta che Lucian sia praticamente morto.

Il Circolo se ne va e Magnus corre verso Adam Whitelaw, sdraiato in una pozza di sangue. Adam, morente, chiede di Marian e dei bambini ma vede la risposta sul volto di Magnus. Magnus usa la magia che ha per alleviare il dolore di Adam, ma lo Shadowhunter lo ferma, dicendo che non vuole vivere. Chiude gli occhi, e Magnus gli dà l'addio Shadowhunter. Poi, l'ultimo dei Whitelaws muore.

Qualche tempo dopo, Magnus riflette sugli eventi successivi all'attacco. Cerca di dire la verità al Conclave, ma non gli credono. Lucian scompare, e Magnus presume che sia morto finché non viene a sapere da Ragnor che c'è un lupo mannaro che era uno Shadowhunter che spargeva la voce tra i Nascosti di tenersi pronti.

Il Circolo attacca durante gli Accordi, e Magnus è sorpreso che gli Shadowhunter si uniscano ai Nascosti e li combattano. Tuttavia è deluso che i Nephilim incolpino i Nascosti per la morte del loro popolo. Magnus crede che le relazioni tra gli Shadowhunter e i Nascosti possano mai migliorare. Magnus è anche arrabbiato quando i Lightwood vengono esiliati a New York. Non vede l'ora di poter lavorare con loro. Magnus si dimentica del Circolo.

New York City, 1993.

Magnus è nel suo appartamento a guardare Pride & Prejudice con Tessa Gray. Si ferma alla finestra, in attesa di una consegna di cibo cinese, quando nota una donna che porta in grembo un bambino per strada. Non ci pensa e sente il suo campanello suonare, pensando che sia la consegna. Apre la porta ed è confuso quando vede la donna dalla strada. La riconosce come una Shadowhunter, a causa delle sue rune sbiadite. Si presenta come Jocelyn Morgenstern, e Magnus ricorda il nome, chiedendosi perché "la sposa del mostro" è alla sua porta.

Apre la porta in modo che Tessa possa vedere, e nota qualcosa tra le braccia di Jocelyn, ricordando che aveva un bambino per strada. Jocelyn gli dice che è venuta a chiedere aiuto, e Magnus si rifiuta immediatamente, finché non sente Tessa chiedergli di farla entrare, dicendo che vuole parlare con lei.

Tessa arriva alla porta e chiede a Jocelyn se è una Fairchild, il che la confonde. Chiede a Tessa se è una strega, e Tessa dice di sì, ma rivela che sua madre era una Shadowhunter.

Jocelyn è scioccata, ma si ricompone e dice agli stregoni che sua figlia è figlia di Valentine, e che non possono tornare dagli Shadowhunter. Chiede nuovamente aiuto a Magnus, e cerca di appellarsi a Tessa menzionando Stephen Herondale, ma Tessa le dice la verità: che Stephen l'avrebbe uccisa se l'avesse incontrata, e che a causa di Jocelyn e Valentine la sua discendenza, la discendenza di Will, è finita.

le ha disonorato il suo nome, ma il bambino è innocente. Magnus è ancora riluttante, e Tessa chiede di tenere in braccio il bambino, il che Jocelyn acconsente. Dice a Tessa il suo nome: Clarissa, soprannominata Clary. Magnus scruta la spalla di Tessa e fissa il volto di Clary. La vista della gioia di Clary allevia il suo risentimento. Tessa lascia che Clary strisci intorno al pavimento, e Jocelyn chiede a Magnus se può rimuovere la vista di Clary, ma lui si rifiuta perchè potrebbe causarle danno mentale.
Magnus ricorda a Jocelyn che Clary avrà bisogno del rituale dei bambini Shadowhunter, ma lei gli spiega che qualsiasi Fratello Silente o Sorella di Ferro a cui avrebbe chiesto di fare il rituale li avrebbe denunciati al Conclave. Jocelyn si rifiuta di correre il rischio, dicendo che Clary starà bene semplicemente non sapendo del Mondo delle Ombre, ma Tessa le ricorda che sua madre non sapeva nulla del Mondo delle Ombre ma che questo non l'ha tenuta al sicuro.

Tessa prende di nuovo Clary in braccio dopo che lei ha smesso di urlare, e la bambina strofina la sua faccia sulla camicia di Tessa, Jocelyn interpreta questo come un segno che Tessa è un'amica. Tessa si offre di aiutarla con il rituale, dicendo che conosce un Fratello Silente che sa tenere un segreto.

Jocelyn la ringrazia, e Magnus le dice che se non è più una Shadowhunter, dovrebbe cambiare nome. Jocelyn decide di scegliere "Fray", una combinazione di Fairchild e Gray, per onorare l'amicizia di Tessa con i suoi antenati. Magnus pensa alla nuova generazione di Nephilm, e saluta Jocelyn e sua figlia come "Jocelyn e Clary Fray", e dice loro che è stato un piacere incontrarle.

Personaggi[]

Menzionati[]

Galleria[]

Scene[]

Image-1605558657.jpeg

Copertine[]

Image-1605558716.jpeg
Image-1605558728.jpeg
Image-1605558741.jpeg
Image-1605558774.jpeg

Trivia[]

  • La storia è ambientata nel 1989 e nel 1993.
  • Magnus ha detto di fidarsi del Sommo Stregone di Los Angeles. Anche se il ruolo è stato interpretato da Malcolm Fade nel 2007 in Città del Fuoco Celeste, è stato poi rivelato in Signora della mezzanotte che Malcolm si è appena trasferito in città lo stesso anno, quindi Sommo stregone a cui si fa riferimento in questa storia è molto probabilmente un personaggio diverso.
Advertisement