Shadowhunters Wiki
Advertisement

L'Erede di mezzanotte è la quarta storia dei racconti delle Cronache di Magnus Bane.

Descrizione[]

A Londra, Magnus Bane scopre vecchi amici e nuovi nemici, tra cui il figlio del suo ex compagno Will Herondale.

Magnus pensava che non sarebbe mai tornato a Londra, ma è attirato da una bella offerta di Tatiana Blackthorn, i cui piani, che coinvolgono la sua giovane e bellissima protetta, Grace, sono molto più sinistri di quanto Magnus sospetti. A Londra all'inizio del secolo, Magnus trova vecchi amici, e incontra un giovane molto sorprendente... il sedicenne James Herondale.

Trama[]

Londra, Gennaio 1903

Magnus Bane è tornato a Londra per un breve viaggio d'affari, essendo stato contattato da Tatiana Blackthorn con un'offerta molto generosa in cambio del suo servizio. Supponendo che fosse per fare un incantesimo a sua figlia, Grace Blackthorn, accettò.

Alloggiando in un club per passare il tempo, Magnus vede James Herondale, un'immagine sputata di suo padre, un vecchio amico di Magnus, Will, che spara a lampadari del club. Magnus gli chiede perché usa un arma da mondano, una pistola, e James cli risponde che sa chi è lui. James poi racconta come suo padre gli ha detto di come Magnus lo ha salvato, e gli ha permesso eliminare la sua "maledizione". James poi dice a Magnus che non gli importa di rispettare gli stregoni, e suo padre è uno sciocco. Afferma anche che non ci si può fidare di nessuno, perché è come se qualcuno ti tenesse una lama al cuore, e aspettasse di pugnalarti. Magnus nota che le vicende drammatiche sono un talento di famiglia.

Magnus poi chiede a James perché ha sparato al lampadario, il quale dice di averlo fatto per una scommessa. La scommessa fu istigata da un uomo con la pelle verde nel club (che Magnus individua come Ragnor Fell, il suo amico stregone), che James pensava fosse verde a causa dell'assenzio che aveva bevuto. Poi continua le sue scommesse, sparando alla barista, Peg, nella gamba (di legno) dopo aver scommesso con Ragnor può sparare senza spargere sangue. James ubriaco dice a Magnus di essere un uomo di parola e continuerà la sua notte di dissolutezza e scommesse. Ragnor chiama Magnus per un drink, ma Magnus rimanda la sua offerta ad un'altra notte, dato che James è appena corso in strada ubriaco. Ragnor nota che Magnus ha un debole per la famiglia Herondale.

Magnus segue James, che lo avverte di non seguirlo. James dice a Magnus che vuole divertirsi stasera, e che gli piacerà andare all'inferno, ma che non vuole portare nessuno con sé. Poi scompare davanti agli occhi dello stregone. Magnus è scioccato, e guarda come ad un poliziotto di pattuglia il casco sia levitato dalla testa. Nota un'ombra proiettata da un essere invisibile (James) e il poliziotto sviene.

Magnus nota che James deve aver ereditato poteri da sua madre, Tessa, uno stregone. I suoi occhi d'oro sono un segno del suo sangue demoniaco. Magnus si chiede se il Conclave si prenda cura di uno Shadowhunter in grado di eseguire magie, che al posto di attaccare i mondani dovrebbe proteggerli. James continua dicendo "non siamo altro che polvere e ombre" (frase che è incisa sui cancelli dell'istituto di Londra). Magnus chiede con chi ha scommesso di rubare l'elmetto del poliziotto, e James gli risponde che non deve preoccuparsi di questa scommessa, ma della prossima. Magnus gli chiede se il suo comportamento distruttivo è dovuto alla sua convinzione di essere indegno dell'amore, e si rende indesiderabile (come fece il padre di James, Will) e se così fosse, che lo può aiutare. James risponde: "Mio padre era maledetto. Mentre io? Io sono dannato".

Dopo aver inseguito James in giro per Londra per le ultime ore Magnus lo porta a casa (l'istituto di Londra). Alla porta risponde Bridget, la cuoca, che va a chiamare Tessa e Will. Tessa arriva con una sfera di luce in mano, alla quale Magnus fa notare che ha praticato magia dall'ultima volta che si sono visti. Nota anche che non sembra più di 3 o 4 anni più vecchia dell'ultima volta. Dopo averlo salutato mostra il suo istinto materno cullando la testa di suo figlio. Magnus poi vede Will che è molto invecchiato dall'ultima volta che lo ha visto (25 anni fa). Will è ancora bello come sempre, con i capelli neri arruffati e gli occhi azzurri.

Will prende James da Magnus e lo invita nel salotto, dove depone James sul divano. Poi chiede dov'è stato James e Magnus gli dice di averlo inseguito per tutta Londra, dove ha rubato una bicicletta, ha tentato di scalare la colonna di Nelson e che ha lottato contro di lui, l'ha perso di vista per un po' prima di ritrovarlo ad Hyde Park che si tuffava nella Serpentina, urlando "anatre prendetemi come vostro re".

Dopo aver scoperto ulteriori informazioni su Tatiana Blackthorn parte in direzione del suo maniero. Lì finalmente vede la sua bellissima figlia, Grace Blackthorn. Magnus scopre poi che non c'è bisogno di alcun incantesimo glamour per Grace, e Tatiana vuole semplicemente che uccida cinque Shadowhunter. Magnus rifiuta l'offerta di lavoro, realizzando che Tatiana vuole praticare della magia nera e si precipita fuori di casa, lasciando Londra ancora una volta.

Personaggi[]

Menzionati:

Galleria[]

Scene[]

Image-1604563891.jpeg
Image-1604563907.jpeg
Image-1604563920.jpeg

Copertine[]

Image-1604564090.jpeg
Image-1604564107.jpeg
Image-1604564121.jpeg
Image-1604564165.jpeg
Image-1604564181.jpeg
Image-1604564190.jpeg

Trivia[]

  • L'erede di mezzanotte è ambientato 7 mesi prima di The Last Hours.
  • La storia è stata pubblicata come un'edizione regalo, libro rilegato.
Advertisement