Shadowhunters Wiki
Advertisement

La Guerra Oscura fu una grande battaglia contro Sebastian Morgenstern e il suo esercito di demoni e Ottenebrati. La guerra era al suo apice durante le battaglie combattute nel dicembre 2007: una ad Alicante e un'altra ad Edom.

Preparazione[]

Sebastian, con l'aiuto di Lilith, fu rianimato dopo essere stato ucciso da Jace Herondale durante la Guerra Mortale. Alla sua resurrezione, Sebastian fu anche in grado di legarsi con Jace attraverso un incantesimo di gemellaggio demoniaco, con Sebastian come superiore della coppia. Con Jace e una Clary ingannevole al suo fianco, Sebastian iniziò i suoi piani a Praga. Grazie a Sorella Magdalena, Sebastian si è fatto fare la Coppa Infernale, un'idea che gli aveva dato Jace. Lavorò anche con i demoni e, alla fine, resuscitò sua "madre" Lilith dopo che Simon Lewis momentaneamente la distrusse e sparse la sua essenza nel Vuoto.

Infondendo la Coppa con il suo sangue e quello di Lilith, Sebastian trasformò i fedeli seguaci di Valentine Morgenstern, e quelli scontenti del Conclave, così come la rapita Amatis Herondale, in Shadowhunter Oscuri con una cerimonia al Settimo Luogo Sacro nel Burren. Con questo, Sebastian aveva circa quaranta o cinquanta uomini nel suo esercito, tutti ciecamente fedeli a lui. Tuttavia, Sebastian perse sia Jace che Clary prima di poter trasformare entrambi in Ottenebrati dopo essere stato affrontato da un gruppo di Shadowhunter e Nascosti che erano venuti a salvarli. Sconvolto dall'improvvisa rottura del suo legame con Jace, e dalla sconfitta della maggior parte del suo esercito di Ottenebrati, si ritirò.

Reclutamento[]

Sebastian si alleò con la Regina dei Seelie, una collaborazione di cui pochi erano a conoscenza, consentendo alle fate di ottenere informazioni dai Nephilim senza sospetti. La regina gli permise di usare le sue fate per aiutarlo nei suoi sforzi, fornendo loro protezione, guerrieri delle fate, accesso alle linee temporanee, un mezzo per rafforzare e aiutare Sebastian a far crescere il suo esercito lanciando una serie di attacchi contro diversi istituti in tutto il mondo, trasformando con la forza i Nephilim che catturavano in Ottenebrati. Hanno colpito gli Istituti di Bangkok, Buenos Aires, Oslo, Berlino, Mosca, e Los Angeles in rapida successione, prima che gli attacchi potessero essere segnalati e gli avvertimenti potevano essere passati in giro. Ogni Enclave in queste città aveva i suoi Shadowhunter catturati e trasformati, mentre quelli che non sarebbero stati in grado di combattere sono stati uccisi.

L'attacco a Los Angeles fu il primo ad avere i primi sopravvissuti agli attacchi. Sono stati in grado di inviare un messaggio non solo dell'attacco, ma che Sebastian era quasi invincibile grazie a Lilith. Gli istituti di tutto il mondo furono immediatamente allertati e gli fu ordinato di evacuare ad Alicante. Sebastian tentò quindi di attaccare l'istituto di Londra, anche se una forza che lo proteggeva sventò il suo attacco.

Ultimatum[]

Dopo il fallito attacco all'istituto di Londra, Sebastian rivolse la sua attenzione al Praetor Lupus di New York. Ha bruciato l'edificio e massacrato tutti i lupi mannari. Prima di andarsene, accoltellò Jordan Kyle di fronte a Maia Roberts per trasmettere un messaggio agli altri Nascosti: se si fossero alleati con i Nephilim, avrebbero incontrato lo stesso destino.

Sebastian in seguito attaccò la Città di Diamante come stratagemma per cacciare gli Shadowhunter come distrazione dal suo vero obiettivo, per catturare Jace e Clary. È stata anche un'esperienza di apprendimento per vedere come il Conclave potrebbe combattere la forza del suo esercito. Quando accoltellò Jace, fu bruciato dal fuoco celeste, mostrando che poteva ancora essere ferito da qualcosa. Lui e le sue forze prontamente fuggirono.

Giorni dopo, si intrufolò ad Alicante e fece visita a Clary. Riuscendo a terrorizzarla, non era il suo unico obiettivo. Il motivo della sua visita era di rapire i rappresentanti dei Nascosti. Meliorn, in combutta con Sebastian, ha drogato il loro vino a cena in modo che diventassero tutti incoscienti. Alla riunione del Consiglio del mattino successivo, la loro assenza è stata annotata sul messaggio di Sebastian sul pavimento: Veni- Io sono venuto. Durante l'incontro un Ottenebrato afferrò Jia Penhallow, minacciando di tagliarle la gola. Ha poi annunciato che per il ritorno dei loro rappresentanti dei Nascosti, devono consegnargli Jace e Clary. Offrì loro anche la sopravvivenza: avrebbero potuto vivere se avessero accettato di bere dalla Coppa Infernale e diventare Ottenebrati o rimanere come i figli di Raziel rinchiusi a Idris, senza mai andarsene, garantendo a Sebastian il resto del mondo. Ha dato loro due giorni per decidere prima di sparire.

Invasione[]

Prima della scadenza, Sebastian apparve a Jia per la sua risposta. Anche se all'inizio ha risposto alla sua domanda dicendo che era troppo presto, il Consiglio aveva deciso di non dargli Jace e Clary. Rideva semplicemente, sapendo che Clary e Jace, insieme ai loro amici, erano già partiti e stavano andando da lui. Più tardi, dopo aver confermato la loro partenza, Jia ricevette la notizia da Mark Blackthorn, che era stato preso da Sebastian e ora era un membro della Caccia Selvaggia, che il Popolo fatato stava lavorando con Sebastian e che erano loro nemici. Questa informazione fu particolarmente utile quando in seguito ricevettero una missiva da Maia che raccontava loro dei piani di Sebastian di attaccare Alicante. Non solo sono stati in grado di prepararsi per la battaglia imminente nascondendo i bambini e assicurandosi che tutti fossero armati e pronti per una lotta, ma sono stati anche in grado di mettere la città in prova di fate con l'aiuto del labirinto a Spirale.

Mentre le forze di Sebastian invadevano Alicante, Clary, Jace, Isabelle, Alec e Simon invasero la base di Sebastian a Edom. Avendo precedentemente scoperto che Sebastian poteva essere danneggiato dal fuoco celeste, Clary era riuscita a rimuovere il fuoco dalle vene di Jace e riporlo nella sua lama con una runa da lei creata. Mentre i suoi amici si separavano per trovare e salvare i suoi ostaggi, Clary affrontò Sebastian e apparentemente accettò la sua offerta di governare al suo fianco in cambio della fine dei suoi attacchi al loro mondo. Quando lui chiese un bacio per concludere l'affare davanti a tutti, lei ne approfittò e lo trafisse con la sua spada. Il fuoco celeste bruciò tutto ciò che era malvagio in lui, lasciando solo il guscio minore del Jonathan che sarebbe potuto essere. Poiché non c'era abbastanza buono in lui per sopravvivere al fuoco, disse rapidamente a Jace dov'era la coppa e come distruggerla prima di soccombere alla morte. Così facendo, tutti gli Ottenebrati, sia a Edom che ad Alicante, morirono. Vedendo i loro partner caduti, le fate di Alicante fuggirono e la guerra fu vinta.

Morti[]

  • Praetor Scott - ucciso da Sebastian Morgenstern
  • Numerosi abitanti della base del Praetor - uccisi da Sebastian Morgenstern
  • Jordan Kyle - pugnalato al petto da Sebastian Morgenstern
  • Meliorn - colpito al petto con una freccia da Alec Lightwood
  • Maureen Brown - decaduta in cenere quando Maia Roberts l'ha ingannata facendole mordere il suo polso dove in precedenza si era iniettata dell'acqua santa che è fatale per i vampiri
  • Raphael Santiago - pugnalato al cuore da Sebastian Morgenstern
  • Sebastian Morgenstern - pugnalato da Clary Fairchild con la sua spada Heosphoros infusa dal fuoco celeste
  • Amalric Kriegsmesser (Ottenebrato) - morì dopo che i tentativi di curarlo fallirono
  • Andrew Blackthorn (Ottenebrato) - ucciso dal figlio Julian che gettò la sua spada corta nel petto
  • Elizabeth Beauvale - uccisa da una fata nella battaglia di Alicante
  • Tomas Rosales - ucciso nella battaglia di Alicante
  • Tutti i guerrieri Ottenebrato - uccisi quando la Coppa Infernale è stata distrutta, in particolare si ricordano:
  • Diverse fate - uccise nella battaglia di Alicante
  • Diversi Shadowhunter - uccisi nella battaglia di Alicante

Conseguenze[]

Dopo la fine della guerra, gli Shadowhunter iniziarono a cercare disperatamente di far pagarla i loro nemici. Le fate furono successivamente costrette ad accettare i loro termini severi, altrimenti sarebbero state spinte in una guerra contro gli Shadowhunter. I termini includevano lo scioglimento dei loro eserciti e un divieto di armi tra la loro specie, un duro colpo per il Popolo fatato che è noto per essere guerrieri e aveva bisogno di armi per difendersi. Ci sono stati altri termini, ancora in fase di raddrizzamento entro la fine del 2007, ma le fate sono state fatte anche per assumersi la responsabilità e pagare per le perdite e i danni fatti ai Nephilim e ai Nascosti, come la ricostruzione delle barriere e Alicante, così come il ristabilimento del Paetor Lupus. Oltre a questo, Mark e Helen Blackthorn furono entrambi puniti poiché entrambi avevano sangue di fata ; Mark fu lasciato alla merce della Caccia Selvaggia, mentre Helen fu esiliata nell'Isola di Wrangel. Questo trattato tra gli Shadowhunter e le fate sarebbe diventato noto come la Pace Fredda.

Advertisement