Shadowhunters Wiki
Advertisement

"Le mura della Cittadella Adamante sono come le vite delle stesse Sorelle di Ferro: dure, inflessibili e forti. Il loro motto, e il motto della Cittadella, rende chiaro questo: ignis aurum probat. "Il fuoco prova l'oro.""
Il codice Shadowhunter

La Cittadella Adamante è la casa delle Sorelle di Ferro. La Cittadella è ben protetta, nascosta, isolata, ed è aperta solo alle Sorelle e alle altre Shadowhunter femmine in regola con il Conclave.

Informazioni[]

Ancora più nascosta della Città Silente, la posizione della Cittadella rimane sconosciuta. Si raggiunge attraverso uno dei numerosi ingressi sparsi in tutto il mondo, il più antico dei quali si trova al piano più basso dell'Armeria di Alicante. I Portali conducono alla piana vulcanica della Cittadella, fuori dalle mura della fortezza.

L'attività vulcanica della terra su cui poggia funge da comoda difesa per la Cittadella, oltre a fornire alle sorelle il calore necessario per le loro fucine.

L'attuale edificio della Cittadella può essere raggiunto solo attraversando un ponte levatoio. Per entrare, la Shadowhunter deve tagliarsi il palmo, lasciar gocciolare il sangue nel baratro che separa la fortezza dalla pianura, e recitare il motto delle Sorelle di Ferro, "Ignis aurum probat." Dopo questo appare un lampo di luce blu e il ponte levatoio si abbassa.

Struttura[]

La Cittadella è apparentemente un'unica fortezza, si erge su una pianura vulcanica, un tratto di muschio e di lava raffreddata circondato da uno stretto fiume di lava fusa come un fossato. Inoltre un anello liscio, ininterrotto di adamas circonda la cittadella.

La fortezza troneggia sopra la pianura, con un anello di torri intorno. L'intera struttura è ricavata quasi interamente da adamas, emanando una delicata luce bianco-argento. Le sue torri hanno anche parti di electrum. L'intera fortezza è circondata da un alto muro. Incastonate nelle pareti ci sono due gigantesche lame immerse nel terreno, che si incrociano. A separare il cancello e la cima della pianura c'è un vasto abisso che si apre nel fiume di lava che circonda la fortezza. Li collega un ponte levatoio che si abbassa solo dopo un sacrificio di sangue femminile di una Nephilim. Il ponte levatoio è cosparso di coltelli a intervalli casuali, con le lame rivolte verso l'alto, rendendo impossibile avvicinarsi alla Cittadella in fretta o senza cura.

Le sue camere interne possono essere percorse solo dalle Sorelle. Anche se accettano visitatori di sesso femminile, queste sono accolte solo nell'anticamera di ricezione, l'unica stanza che gli estranei sono autorizzati a vedere. L'intera anticamera si illumina con le stregaluci. Al centro del pavimento è scolpito un cerchio nero con il sigillo delle Sorelle di Ferro: un cuore trafitto da una lama. La camera è semplice, senza arredamento né comfort.

Storia[]

La prima costruzione della Cittadella di Adamante fu costruita da Abigail Shadowhunter, la prima Sorella di Ferro, e da altri sei Nephilim. Nei primi giorni, la Cittadella era solo una fucina e un insieme di reparti.

Nei primi anni del 1900, per i suoi crimini, Tatiana Blackthorn fu condannata a vivere con le Sorelle di Ferro. Prima che se ne andasse, il Principe dell'Inferno Belial spiegò che il suo piano era sempre stato di mandarla alla Cittadella Adamante in modo che potesse attaccare il Conclave dall'interno.

Nel 2007, Sebastian Morgenstern e il suo esercito di ottenebrati attaccarono la Cittadella, usando l'attacco per attirare gli Shadowhunter fuori da Idris e tendergli un'imboscata. Anche gli uomini di Sebastian tentarono di entrare nella fortezza, ma furono uccisi dalle trappole prima ancora di poter attraversare il ponte. Mentre normalmente inaccessibili ad altri, gli ottenebrati sono stati in grado di entrare nella zona della Cittadella perchè è stata costruita su linee temporanee-possesso delle fate, che erano allora in combutta con Sebastian.

Trivia[]

  • Jocelyn Fray e Isabelle Lightwood, con l'aiuto di Magnus Bane, raggiunsero la Cittadella attraverso una porta nel vecchio monastero agostiniano di Grymes Hill, a Staten Island. Si dice che sia l'ingresso più vicino a Brooklyn.
Advertisement