Shadowhunters Wiki
Advertisement

Barbara Lightwood (nata Pangborn) era la moglie di Benedict Lightwood, e la madre di Gideon, Gabriel e Tatiana Lightwood.

Storia[]

A un certo punto, Barbara contrasse la malattia della sifilide demoniaca da suo marito, Benedict. Inorridita e imbarazzata, Barbara si suicidò tagliandosi i polsi nel 1863. Per insabbiare la vera natura del suo suicidio, Benedetto ha detto a tutti che è morta di dolore dopo il suicidio di suo fratello, Silas, ma la chiave della verità è rimasta nel resoconto della sua morte nella Città Silente.

Pur essendo morta mentre i suoi figli erano ancora piccoli, il suo primogenito, Gideon, che aveva cinque anni al momento della sua morte, la perse e la rimpianse. Gabriel, d'altra parte, si ricordava a malapena di lei; tuttavia, questo non gli ha impedito di credere alla storia di suo padre e in parte di incolpare la famiglia Fairchild, in particolare Granville Fairchild, un buon amico di Silas come colui che indirettamente ha portato al suicidio di Silas, e, quindi, la morte di Barbara.

Gideon non ha mai pienamente creduto o capito la storia di Benedict. Così, quando Jem Carstairs scoprì nel 1878 che Barbara morì con uno sfogo a forma di scudo sulla spalla sinistra, un fatto che era riportato sul rapporto della sua morte tenuto nella Città Silente, Gideon era molto più aperto a credere che fosse la verità di quanto lo fossero i suoi fratelli più giovani. La verità da allora era diventata di pubblico dominio, in particolare dopo la scomparsa di Benedetto.

Prima della sua morte, si diceva che Barbara fosse alta e snella, e che avesse i capelli castani e i capelli castani e gli occhi verdi, attributi fisici ereditati dai suoi figli.

Trivia[]

  • Sua nipote, la figlia di Gideon, Barbara Lightwood, presumibilmente prese il suo nome.


Apparizione[]

Advertisement